Psicologia contemporanea
Vittorio Lingiardi, Nicola Nardelli (2014)

Persone lesbiche, gay e bisessuali. Un ascolto competente e rispettoso

Psicologia contemporanea, 246, 68–73.
Articolo su rivista
Riassunto. In una società in cui l’omofobia è ancora presente, come si comportano gli psicologi e gli psicoterapeuti? Riescono ad affrontare senza pregiudizi i problemi delle persone lesbiche, gay e bisessuali? Le ricerche evidenziano la necessità di linee guida specifiche. Nel 1992 l’Organizzazione Mondiale della Sanità elimina la diagnosi di omosessualità dalla Classificazione internazionale delle malattie. Ancora oggi vi è un discreto numero di professionisti della salute mentale che guarda all’omosessualità con una certa diffidenza. Per i professionisti della salute mentale si rivela utile acquisire un background di competenze su molte tematiche spesso ignorate o distorte.